spot_img

Regionale Boulder U20, Prima prova, Uboldo 28-1-2018

Domenica 28 Gennaio 2018 tutti alla Stone Age di Uboldo per la prima prova Boulder del Campionato Rergionale Lombardo U16-U20!

 

Tra gli U16 eravamo curiosi di vedere se la “terribile” annata 2004 femminile si sarebbe trovata o meno a suo agio nel salto di categoria e la risposta è stata ancora più forte e chiara del previsto. Solo D’Addario, dei Lupi di Mantova (questa società ha decisamente ulteriormente incrementato il livello lombardo rendendo più difficile qualificarsi per Arco…) le ha lasciate dietro, per il resto gran battaglia con la nostra Bea a lungo fra il terzo e il quarto posto e sesta alla fine, sei Top su 8 e due zone. Molto brava Francesca il cui 12° posto alla fine va però stretto (soprattutto per un boulder a lei congeniale che non chiude), mentre da rivedere la prova di Camilla, che negli allenamenti e anche nelle trasferte in altre palestre ormai denota un livello da prime dieci e anche di più ma che in gara non viene confermato. Dove stiamo sbagliando? Glenda è sicura nei primi boulder ma poi non riesce a dare la zampata in quelli di media e alta difficoltà. Ovviamente un occhio va anche alla classifica generale per qualificarsi ai campionati Italiani, ed è vera bagarre…

Nei maschi Samuele e Simone sono soprattutto penalizzati dai centimetri, scalano bene e nessun rimprovero neppure come grinta, solo che davvero  con anche solo cinque cm. di altezza in più sarebbe stata tutta un’altra storia!! Si demoralizza soprattutto Samuele, che quindi rende anche meno di quello che potrebbe, mentre Simone combatte più duramente e penserà a lungo ad un Top non tenuto del problema più tecnico e coordinativo di tutti, che aveva davvero scalato alla grande.

[new_royalslider id=”232″]

 

 

 

Siamo partiti da Lecco con il cellulare in mano per seguire in diretta la gara dei nostri compagni e in mezz’ora di viaggio alcune delle ragazze avevano già chiuso la metà dei blocchi, avevo paura che il nostro Marco “Papa”  avesse tracciato troppo facile….

Entrati in palestra la gara era nel pieno vivo e ci siamo messi a tifare i nostri ragazzi.

Riscaldo, studio dei tracciati, disposizioni di gara e VIA!

Due problemi davvero facili per tutti e poi il lancio di coordinazione, la rimontata, la placca di dita, il boulder di compressioni e tanta magnesite. Ci siamo divertiti…

Le ragazze se la cavano bene, soprattutto Serena che nei boulder giusti tira fuori le unghie e porta a casa Zone importanti, sfiorando il Top d’un soffio, come negli ultimi 10 secondi di gara dove lotta all’ultima presa, ma purtroppo perde l’equilibrio, ma non il sorriso, alla fine è 10° (3T,5Z).

Alessia riesce facile nei boulder bisex e nella placca di contorsione, ma non cambia marcia per i boulder che penso fossero nelle sue corde, è 11° (3T,3Z).

Nel turno U20 Alice torna alla gara nella specialità che da sempre ha amato.

Il suo sguardo era tranquillo, sicuro e deciso. A me le mani hanno sudato dalla prima all’ultima presa…. Un errore tecnico sul primo boulder la costringe al secondo giro, non si fa destabilizzare e chiude una bella sequenza di blocchi al primo colpo. Due problemi al secondo tentativo la costringono a provare l’ultimo problema con un po’ di pressione. Il lancio e la compressione non vengono, alla fine è 2° (7T,7Z).

 

I ragazzi mi hanno stupito!  Marco si laurea “Maestro del tallonaggio” e insegna a Luca e a pochi altri come prendere la Zona del boulder  piu’ difficile, dove nessuno ha raggiunto il Top. Scala bene e senza esitazione, ma gli manca il guizzo finale sulle compressioni col tallonaggio… poteva essere suo anche quel blocco.

Luca non perde la calma nonostante la placca gli venga solo al quarto tentativo (cosi’ anche Marco e Francesco).

Hanno fatto una gara fotocopia, solo i tentativi hanno determinato la classifica tra i nostri.

Pietro ha mancato il Top della placca strapiombante sulle tacche verdi, ma per il resto come i suoi compagni, ha dato tutto.

Luca 7° (5T,7Z) , Marco 9° (5T,7Z) ma con un tentativo piu’ di Luca per una zona , Francesco 10° (5T,5Z) , Pietro 14° (4T,5Z).

Tommy deve avar avuto una giornata no. Dopo i primi due boulder al primo tentativo, guadagna ancora una zona al primo colpo poi si perde nelle code e perde la concentrazione uscendo di gara prima del tempo. Una classifica che vorrei ribaltare sapendo il calibro dei proiettili che potrebbe sparare….. 22° (2T,3Z).

Tra i pochi ragazzi U20  Ilarion migliora in coordinazione, forza nelle dita e lettura dei problemi, ma manca ancora della malizia di chi fa gare da tempo (questa e’ la sue seconda gara ufficiale….) e su due boulder non riesce a partire. Quelli che non puo’ sbagliare li sale al primo, la rimontata al secondo mi fa ben sperare, ma il Top della placca, dopo il lancio coordinativo non si lascia raggiungere. Il resto e’ ancora fuori portata, ma cresce velocemente…9° (3T,5Z).

 

Non vi lasceremo sulle spine a lungo….. Tra 7 giorni vedremo chi ha la continuità a Brescia!

 

Stay tuned.

[new_royalslider id=”233″]

 

Articolo precedente
Articolo successivo

Related Articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani connesso con noi

28,000FansMi piace
47,969FollowerSegui
8,460IscrittiIscriviti

Categorie

Ultime News