spot_img

Groenlandia work in progress

[otw_is sidebar=otw-sidebar-1]

Le ultime settimane sono state dedicate ad allenamento e preparazione della prossima spedizione in Groenlandia, ma non solo…

Purtroppo la meteo instabile di questo periodo non ha permesso grandi salite in montagna, ma qualcosa siamo riusciti a combinare.

Andiamo con ordine: settimana scorsa Silvan, Laddy (Christian Ledergerber) ed io ci siamo incontrati per preparare tutto il materiale da spedire in Groenlandia e prenotare i biglietti aerei mancanti.

Preparazione dei materiali per la spedizione
Preparativi per la spedizione

Pensate che per arrivare a Ittoqortoormiit (paese da cui partiremo con i kayaks) prenderemo 5 voli aerei (Milano-Amsterdam-Reykjavic-Akureyri-Constable point- Ittoqortoormiit), praticamente peggio che andare in Patagonia! Partiremo il 3 agosto e il rientro è previsto per il 19 settembre.

Dopo innumerevoli discussioni e un’accurata selezione di attrezzatura e cibo da portare con noi siamo arrivati a spedire 200kg di materiale e viveri, oltre ai kayak. Tutta questa merce è stata spedita al porto di Aalborg, in Danimarca, dove verrà imbarcata su una nave della Royal Arctic Lines, il cui arrivo a Ittooqortoormiit è previsto per l’1 Agosto. Con un po’ di fortuna speriamo perciò di arrivare a destinazione e trovare già il nostro materiale e i kayak che ci aspettano al porto!

La nave che trasporterà gli alpinisti nella prima parte dell'avvicinamento
(Ph by Royal Arctic Lines)

La decisione di spedire il materiale via nave è stata una scelta praticamente obbligata, visto che spedirlo in aereo o portarlo con noi come bagaglio avrebbe avuto un costo esorbitante (per le nostre finanze…)

A proposito di kayak, grazie ai miei due maestri Andrea Bolis ed Emanuele Rodari, ho finalmente imparato anche a fare la manvora di eskimo, ovvero tornare a galla senza uscire dal kayak quando ci si capovolge in acqua. Ci sono volute 4 intense lezioni e tanti bagni nel lago prima di capire e mettere in pratica la tecnica!

Ma queste settimane non sono state solo kayak e preparativi…

Ho un po’ abbandonato le fessure di granito e mi sono dedicato ai muri di calcare; mi sono tolto una piccola soddisfazione a Caslano dove, in meno di una decina di tentativi, sono riuscito a salire “gioco di squadra”, un tiro chiodato dagli amici Fabio Palma e Neno Tavola e liberato dal fortissimo Nicola Vonarburg che lo aveva gradato 8c. A mio parere, concorde anche con l’altro ripetitore Luca Grigolli si tratta più di 8b/8b+, ma aldilà del grado offre una bellissima arrampicata su piccole tacche distanti.

Davide Mazzucchelli in arrampicata su “la rana” 8a
Davide Mazzucchelli a Caslano su “la rana” 8a

Pochi giorni dopo in compagnia Fabio Palma, ho messo le mani sulla mitica Silbergeier, capolavoro di Beat Kammerlander in Ratikon. Avevo già provato questa via nel 2011, ma l’avevo giudicata per me troppo dura. Questa volta le cose sono andate sicuramente meglio: ci siamo dedicati a provare il primo tiro della via, di 8b, e al terzo tentativo sono arrivato fino a ? di tiro in libera, e, dopo essermi fermato, in catena. Purtroppo già solo dopo 3 giri la mia pelle delle dita era molto dolorante e ciò non mi ha permesso di fare molto altro…

Silbergeier è una via mitica, un riferimento assoluto, salire una via del genere per me rappresenta un sogno, qualcosa a cui ho sempre ambito e che ho sempre visto come irraggiungibile… Purtroppo al momento non penso di essere ancora all’altezza di una salita del genere, e nemmeno di avere quest’estate il tempo necessario da dedicarci, ma già riuscire a metterci le mani sopra e magari chiudere qualche tiro sarebbe per me una soddisfazione enorme, oltre che un grande stimolo per provarci più seriamente in futuro.

La roccia di Silbergaier
La roccia di Silbergaier

Tornando alla nostra spedizione in Groenlandia, per chi fosse curioso questa sarà la nostra dieta per 44 giorni:

Colazione: 250 gr mix di cereali, avena, noci e frutta secca e latte in polvere 1000kcal a testa

Giorno: 185 gr di barrette energetiche assortite (barrette Matt e snack classici) 800kcal a testa; 200gr di formaggio/speck/stoccafisso essiccato 700kcal a testa

Cena: 250gr di pasta/polenta/cous cous/purè 900kcal a testa; 1dl di olio 800kcal a testa

Varie: Sali minerali Potassio e Magnesio Matt&Diet; Cioccolato in polvere; Spezie e dado per condire la cena

In totale abbiamo previsto 4200kcal al giorno a testa… sperando poi di integrare la razione pescando qualche bel pesce!!

Che ne pensate?

Troppe, troppo poche?

Lo scopriremo presto 🙂

[otw_is sidebar=otw-sidebar-2]

Related Articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani connesso con noi

28,000FansMi piace
48,203FollowerSegui
8,460IscrittiIscriviti

Categorie

Ultime News