spot_img

GIGANTI DI OGGI

Favresse ci scrive da Baffin

“incredibile superare con sci e slitte quel tratto di oceano sul quale due anni fa passammo in barca. Siamo in giro da sei giorni, le foche e gli orsi polari ci ricordano che non siamo soli e le crepe nel ghiaccio ci dicono che la temperatura sta salendo rapidamente e che siamo arrivati appena in tempo! Piccoli aloni di congelamento alle punte dei piedi ma siamo in forma e pronti per scalare, e abbiamo accordato i nostri strumenti”

Quindi, fatti i conti, hanno percorso 180 km sul fiordo ghiacciato. Ecco lpunica piccola foto che hanno potuto inviarci

13433377_1000711390025562_7408523368629430530_o

Già, sono là con mandolino, armonica a bocca, e se non sbaglio il Giga (alias Matteo De Zaiacomo) si è pure portato il violino

Lui, con Sean Villanueva, è là con Matteo Della Bordella, Luca Schiera e appunto Matteo De Zaiacomo. Sto parlando della spedizione ufficiale dei Ragni di Lecco, siamo nel settantesimo etc etc, ma voglio scrivere qualcosa che vada al di là di parole formali e magari un pelino pompose. Vediamo se ce la faccio, ok? Chi mi conosce, mi comprende. Nonostante qualche ruolo lo abbia dovuto impersonare e gestire, nella mia vita anche professionale, io non sono molto portato per le formalità. Una volta fui ripreso, in Philips, per essermi presentato a Barcellona, da Sharp, senza giacca e cravatta. Ero là in veste importante…

insomma avete capito. Agende, formalità, quelle cose lì…beh, se non mi sono dato alla politica nonostante già a 21 anni ci abbiano provato a consigliarmela, un motivo ci sarà, ed è appunto questo. Ma torniamo a Favresse e ai nostri ragazzi…

In qualche modo sto veramente immaginando con tutta la forza di immaginazione che mi ritrovo questa avventura. Quella della Groenlandia di Matteo mi pareva troppo, questa non so perchè la sento più vicina. Lontanissima, ma vicina. Certamente era dove avrei voluto arrivare quando iniziai ad andare “outdoor” dopo la laurea in Ingegneria, e naturalmente non ce l’ho fatta, ma sono così felice che il mio lavoro abbia contribuito a far vivere certi momenti a tre ragazzi che stimo moltissimo. Penso che porteranno delle foto e delle riprese indimenticabili. Penso che stiano vivendo qualcosa di assolutamente magico e fuori dal comune, che vada molto al di là della pura spedizione alpinistica. C’è un americano, Libecky, che è stato se vogliamo un pioniere (moderno, ma pioniere) di questo tipo di avventure in Baffin, una delle ultime aree del globo dove la parola esplorazione ha ancora un senso (ho già scritto più volte che rispetto alla spelologia l’alpinismo e tutto il resto deve essere molto moderato e parco ad usare tale vocabolo…) e dove l’avventura è indubbiamente vera, soprattutto se ci si va come ci stanno andando loro. Avere il coraggio e la voglia di andarci così, beh, fatemi dire che in tutta la storia dell’alpinismo e della gioventù in generale è di pochi, pochissimi. Molti guardano al passato con gigantesca retorica, ogni generazione dice la propria è stata indimenticabile e irripetibile, è così da sempre…di solito lo si dice per sminuire la gioventù che arriva, la gioventù ha sempre dato fastidio, in ogni epoca, perchè arriva e ha sempre avuto nuove idee, ovviamente diverse da quelle precedenti, e non tutti sono così intelligenti da recepire la novità. Questi ragazzi hanno percorso sei giorni con una slitta e un carico enorme un fiordo ghiacciato, con gli orsi polari che ammiccavano. Senza nessun appoggio. Vorrei un attimo interrompere la magia, chiamarli, registrare quello che mi dice il Giga di questi sei giorni. E per fortuna non lo posso fare. Questi ragazzi per me sono dei Giganti e io e noi Ragni siamo orgogliosi che facciano parte del nostro gruppo, che stiano vivendo queste cose. Due grandissimi nostri vecchi, Luigino Airoldi e Romano Perego, due che ne hanno fatte di cotte e di crude nella storia dei ragni, anzi, nessuno nella storia dei Ragni ha esplorato così tanto come Luigino e pochissimi hanno fatto cose mirabolanti come Romano, dicono che questi giovani di oggi sono grandissimi anche per la curiosità e il modo di andare in giro, se vogliamo contro gli schemi di ieri e di oggi. Niente portatori, niente appoggi certi, avventura con la A maiuscola.

Patrick Berhault disse “Se hai dentro un progetto, un sogno, allora la fatica diventa un piacere”
Onore a chi “perde tempo” e fa scelte di vita tutte particolari (sì, anche questo. Fare cose del genere è anche coraggioso perchè sai che nella vita di tutti i giorni puoi non essere molto ben visto…Luigino Airoldi fu licenziato 5 volte, non se la passò molto bene per quel suo zingarando, tantissimi, io per primo, avrei potuto fare una scelta di vita come quella di Luigino ieri e questi ragazzi oggi, ma NON NE HO AVUTO IL CORAGGIO, perchè non si tratta soltanto di abilità alpinistica sopraffina e forza fisica e allenamento, no, si tratta anche di coraggio nella vita a fare certe scelte. Certo se nasci in Sudan non puoi neppure scegliere, ma chi nasce da noi sì, e grazie al cielo una sparuta minoranza queste scelte le fa!!! Fine della parentesi…) per percorrere sei giorni su una slitta su un fiordo ghiacciato senza nessun legame che non poche parole mandate ogni settimana con un satellitare. Io dico che certe avventure sono ancora necessarie per tutti noi perchè ci fanno sentire piccoli. E che questi giovani, come da titolo, sono dei Giganti. Come ho detto in tante interviste, quando Matteo Bernasconi e Matteo Della Bordella decisero di tentare la Ovest della Egger, nel 2011, non decisero soltanto di abbracciare un’idea un tantinello pazzesca. No, ci rimetterono tutti nella carreggiata dei sogni

Related Articles

1 commento

  1. “…ogni generazione dice la propria è stata indimenticabile e irripetibile, è così da sempre…di solito lo si dice per sminuire la gioventù che arriva, la gioventù ha sempre dato fastidio, in ogni epoca,…”,
    E’ una cosa che penso da sempre ma che non ho mai saputo dire così bene.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani connesso con noi

28,000FansMi piace
48,124FollowerSegui
8,460IscrittiIscriviti

Categorie

Ultime News