spot_img

COMPETITION TEST (Coppa Italia Boulder 2017)

Ad Agrate Brianza il 25-26 febbraio 2017 si è svolta la prima prova di Coppa Italia 2017 specialità Boulder, e la squadra agonistica della Ragni Lecco ASD era presente con gli atleti Anna Aldè e Simone Tentori che ora ci raccontano come hanno vissuto questa esperienza.

Iniziamo con Simone.

Prima gara dopo qualche mese di stop. Mi sono voluto prendere una pausa dalle competizioni perché ultimamente i risultati non erano per niente soddisfacenti. Ero fuori forma e soprattutto via con la testa, mi mancava la concentrazione giusta e quella aggressività necessaria per raggiungere le finali. Ho capito che era inutile andare avanti così.

Quindi dopo un deludente 18° posto ai Campionati Europei Giovanili a Langenfeld lo scorso agosto 2016, mi sono concentrato ad allenarmi e sfogarmi un po’ su roccia, oltre che a studiare. Come d’accordi con il mio allenatore Tito Pozzoli questa gara sarebbe stata solo una prova per cercare di nuovo le sensazioni positive delle gare e controllare il mio stato di forma. Quindi nessun aspettativa, anche se comunque un po’ di tensione c’è, è pur sempre una gara e per questo la voglio affrontare dando tutto quello che ho.

La giornata di sabato è iniziata nel migliore dei modi. Appena arrivato in palestra rivedo i miei compagni della Nazionale e incomincia il cazzeggio pre-gara: partite a calcetto, gossip di arrampicata e altre minchiate. Adoro questo momento perché spezza la tensione e mi ricorda quanto sia bello ritrovarsi a scalare in ambiente così socievole e divertente. Poi ci prepariamo e ognuno incomincia ad eseguire i propri riti: musica, qualche barretta energetica e il sacro riscaldamento, si entra in modalità beast on!

Durante le qualifiche faccio sempre fatica a trovare il blocco giusto su cui iniziare la mia gara. Alla fine ne scelgo uno dove non c’è coda e, guardando le prese e l’inclinazione, pareva essermi congeniale. Smagnesio, parto e qualche movimento dopo mi trovo sul materasso, sono caduto appena dopo la zona. Non ci faccio caso e cerco di trovare il ritmo giusto. I blocchi sono tutti molto tecnici e di movimento, poco “da tirare” poiché la struttura non offre forti inclinazioni.  Sebbene non sia proprio il mio stile, me la cavo e concludo la gara con metà dei blocchi flash e gli altri in pochi tentativi, quanto basta per accedere al turno successivo.

Le semifinali sono tutte un’altra storia. Mi ritrovo a scalare su dei blocchi di cui non riesco nemmeno ad immaginare i movimenti per essere saliti, ma dopo qualche tentativo ambientarmi sui volumi di sensazione riesco a fare top su (quasi) 3 blocchi.

Alla fine mi trovo 9° in classifica, vicino alla finale. Le sensazioni sono molto buone, mi sento in forma e anche la testa sembra che stia imparando a gestire i momenti negativi e l’incazzatura, dosando quando serve calma e prepotenza.

Last but not least, mi sono stra divertito, tracciatura eccellente e compagnia ottima: quindi direi che il test è andato bene! 😉

Onto the next!!!!

Simone

Photo By Stefano Michelin
Photo By Stefano Michelin

 

Ed ora lasciamo spazio ad Anna.

La prima gara di Coppa Italia della stagione 2017 si è conclusa per me sabato 25 febbraio con un 25° posto… Sfiorare la semifinale è stato un po’ deludente, ma nonostante questo sono abbastanza soddisfatta e contenta per come ho scalato sui bellissimi blocchi. Inoltre mi sono divertita con un’ottima compagnia. C’è sempre da migliorare e sono carica per dare il meglio di me nella prossima tappa a Modena l’11 e il 12 di marzo.

 

 

Photo By Stefano Michelin
Photo By Stefano Michelin
Articolo precedente
Articolo successivo

Related Articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Rimani connesso con noi

28,000FansMi piace
47,506FollowerSegui
8,460IscrittiIscriviti

Categorie

Ultime News