spot_img

08-09-2010 Sasso Cavallo Marco Vago

08-09-2010 Sasso Cavallo Marco Vago ha ripetuto in libera “Dieci piani di morbidezza”, via aperta da Norberto Riva ed Umberto Villotta con G.Franco Tantardini sulla parete Sud del Sasso Cavallo.

marco vago

Dopo un’intensa stagione di ripetizioni e nuove aperture in giro per le Alpi è con piacere che ritroviamo alcuni Ragni protagonisti sulle montagne di casa, e precisamente sul sasso Cavallo, una delle pareti più rappresentative delle Grigne. E’ qui che ritroviamo Adriano Selva che assieme a Pietro Buzzoni ha liberato una nuova Via tracciata dallo stesso Pietro e da G.Franco Tantardini sulla parete Sud. “Febbre da Cavallo”, questo il nome, presenta difficoltà fino al 7b e parte poco a destra di “Dieci piani di morbidezza”. Ed è proprio “Dieci Piani” che Marco Vago è riuscito a salire in completa arrampicata libera insieme a Mirko Masè rimarcando ancora una volta, se mai ce ne fosse bisogno, la bellezza ed il valore di questo famoso itinerario aperto ormai vent’anni fa dai Due Ragni Norberto Riva ed Umberto Villotta con G.Franco Tantardini. Qui di seguito riportiamo i commenti di Marco.

E’ la terza volta che ripeto questa via. La prima risale al 2005, Adriano l’aveva già ripetuta in libera e mi aveva parlato di alcuni mono e biditi sul tiro chiave….ma non avevo trovato nulla, mi era sembrata impossibile… Così ci sono tornato quest’anno dopo più di due anni a digiuno dalle vie multipitch…
Ho ripreso questa attività complice un infortunio ad un dito che non mi permetteva di provare tiri duri in falesia, infatti dopo un buon inizio anno ho poi dovuto accantonare tutti i progetti. A questo punto l’idea di tornare in montagna su qualche via tranquilla evitando quindi di dovermi fermare del tutto divertendomi comunque e tenendo in movimento il dito senza esagerare.
Notando alcuni miglioramenti, due settimane fa sono tornato su questa splendida via con l’amico Andrea Zaffaroni, un giovane promettente anche se si applica ancora poco…al primo giro sul tiro duro ho trovato tutti i movimenti ed al secondo tentativo ho sbagliato di pochissimo. A questo punto però abbiamo preferito proseguire per finire la via, ma sapevo che c’era la possibilità per una ripetizione in libera.
Ci ho riprovato in compagnia dell’amico e guida Mirko Masè, che tra l’altro è in un periodo di gran forma dopo aver ripetuto al Remenno la via di Chicco e Capitan Uncino… siamo saliti a tiri alternati, unendo primo e secondo tiro per risparmiare un po’ di tempo. Mirko mi ha gentilmente concesso di salire da primo di cordata sul quarto e quinto tiro (rispettivamente 8A e 7B+).
Mi ci sono voluti tre tentativi per il primo e due per il secondo… Mirko invece è riuscito sul tiro di 8a al secondo tentativo e in flash su quello di 7b+… davvero in forma il ragazzo direi!
Poi siamo andati spediti verso la vetta perché volevamo evitare di tornare alla macchina col buio… anche se ci siamo concessi una piccola sosta per una birra ed una buona fetta di torta al rifugio Bietti.
Vabbè, mi son tolto una piccola soddisfazione. Il dito sembra che stia guarendo, forse ci vorrà ancora un mesetto perchè sia pronto per la stagione invernale a Gajum.
Se l’anno prossimo non mi farò prendere ancora dalla pigrizia, chissà, magari tornerò ancora in montagna a togliermi qualche altro sassolino dalla scarpa, magari proprio qui al Sasso Cavallo…. magari con Luca visto che ci abita praticamente sotto.
Doverosi complimenti a Norby e Villotta per la loro apertura, ottimo stile e grande occhio….due Veri Ragni 😉

Marco Vago

Related Articles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Rimani connesso con noi

28,000FansMi piace
48,291FollowerSegui
8,460IscrittiIscriviti

Categorie

Ultime News