stefano carnati
marina ballerini
arco di trento
simone tentori

Le inevitabili difficoltà del “trasloco” del nostro sito sulla nuova piattaforma ci hanno costretto ad interrompere, almeno in parte, il flusso di informazioni sull’attività del Gruppo. Insomma, un po’ di cose sono rimaste indietro, soprattutto per quanto riguarda i ragazzi della squadra giovanile, ed è bene ora fare il punto della situazione.

 

Cominciamo dal “solito” Stefano Carnati, che negli ultimi tempi ha proseguito la sua attività di primissimo livello in falesia, chiudendo i conti con Spirit Walker, lo storico 8c al Sasso Remenno, liberato nel 1990 da Daniele Pigoni e da allora ripetuto solo da pochissimi (e overtenenti) climber.

 

Nel primo weekend di giugno Stefano ha anche ripreso l’attività agonistica internazionale, piazzandosi al quinto posto nella categoria under 18 della prova di Coppa Europa Lead che si è svolta a Imst.

 

La settimana successiva, sempre per Stefano è arrivata uno strepitoso en plein nel Campionato Italiano under 18 di Arco, che lo ha visto sul primo gradino del podio nella gara Lead, Boulder e Combinata. Al suo fianco un altro talento emergente della nostra squadra, il sempre più agguerrito Simone Tentori (quinto in Lead, secondo nel Boulder e sesto in Combinata). Con questa prova Simone conferma la sua straordinaria crescita, che, anche su roccia, lo ha visto passare in pochi mesi dal 7c all’8b.

 

I Campionati Italiani hanno visto in gara altri atleti della scuderia dei Ragni, come Alice Tavola, 11esima nella specialità Speed under 16, e Maria Ballerini, seconda negli under 14 Lead. Alle competizioni di Arco hanno partecipato anche Anna Aldè e Valentina Airoldi.

 

A tutti questi giovani ed appassionati atleti, indistintamente, vanno i nostri complimenti e il nostro sostegno entusiasta.