Report dell’allenatore Fabio Palma

La nuova grande palestra Rockspot di Mecenate è abbagliante nel suo bianco dominante e porta immediatamente il climber nell’arrampicata Indoor moderna, se vogliamo anche un po’ patinata, ma indubbiamente spettacolare.

Noi siamo qui per l’ultima delle sei gare regionali 2018-2019, quelle che danno l’accesso agli italiani, ed è la seconda gara SPEED della stagione.

Conto gli atleti da me allenati già qualificati… sono 11, motivo per cui oggi sono tutto per quei tre che hanno qualche chances, invero non altissima: Alessia, Cisky e Simone.

Difatti accolgo senza particolari emozioni negative le cadute di Vera e Juri, nei quarti di finale, anche se si trattava di due podi praticamente certi e una probabile vittoria. Hanno spinto entrambi, va bene così. DEVONO spingere, in vista degli italiani.

Giulia Passini è invece titubante e conclude con un sesto posto incolore, sembrava quasi che oggi scalasse in Lead. Fa comunque impressione che riesca ad arrivare sesta pur dando l’impressione di salire slow motion…credo sinceramente potrebbe entrare in una finale italiana e giocarsi il podio a preparare questa disciplina molto bene, ma Giulia è Campionessa regionale Lead e Boulder e nel suo percorso a lungo termine (U16 e a seguire) è in quelle due discipline che può diventare una Star.

Tommaso Mattarelli e Francesco Mauri primo e secondo

Tommaso Mattarelli e Francesco Mauri primo e secondo

Le prove U16 non vedono Samuele, convocato per un raduno della Nazionale, e sono palpitante per Cisky, Francesca.

Si qualifica fra le migliori 8 con una seconda prova più che discreta, e passa anche Valentina, molto veloce sotto ma indecisa negli ultimi metri.

I quarti di finale sono per me batticuore a manetta, Cisky non è proprio fluida ma strappa l’accesso alle migliori 4 con i denti. Valentina era in grande vantaggio ma si perde negli ultimi metri. Cisky conclude poi quarta, e rimando a dopo i calcoli. Doveva recuperare ben 16 punti, davvero tanti…chissà.

U18 e 20 ho due “punte”, FraMauri e Tommy, che infatti vanno a giocarsi una splendida finale a due. E’ vero che mancano 4 nazionali, ma loro due sono davvero capaci di andare sotto i 9”, che è un signor tempo (…e io so anche che potrebbero fare 8” basso!). Sono esattamente alla pari fino a due metri dalla fine, poi sbaglia Tommy ma incredibilmente all’ultimo centimetro sbaglia anche FraMauri…vince Tommy con finale mozzafiato. Niente da dire, riconferma che la Speed per me è la gara più emozionante fra le tre discipline.

Fra le U18F cuore tutto per Alessia, che entra nelle magnifiche 8 e penso che sia border line per farcela. Intanto Anna migliora prova dopo prova e addirittura va in finalissima. Sola soletta incredibilmente non prende la piastra finale (l’avversaria era già caduta), ma si fa perdonare rivincendo la ripetizione della finale. Anche qui, tutto molto emozionante.

Anna Aldè torna alla vittoria

Anna Aldè torna alla vittoria

E fra i maschi Simone… bravo, bravo, bravo. Poco dietro FraMauri e Tommy c’è lui, con ottime prestazioni tutta grinta e carattere. Quanto è cambiato da dicembre…Simone potrà arrivare all’8b su roccia in meno di due anni e anche diventare un atleta completo, stupendo tutti.

Inizio a fare i calcoli, che mi danno mal di testa… Seguo intanto il “Chino”, Marco Meinardi, che conclude quarto, con record personale. Insomma, tutti vanno bene (e Bea naturalmente è al raduno della nazionale con Samu…in fondo la mega favorita dei regionali U16F non li ha fatti ma Uber major…), e dopo mezz’ora di calcoli che devono tenere conto degli scarti mi pare che siano passati tutti e tre, Alessia, Simone e Cisky. E’ la prima volta per tutti e tre che si qualificano per gli italiani, ce l’hanno fatta all’ultima gara e dopo che avevano sprecato dei veri e propri Match point sia in Lead che nella prima gara Speed!

Ci hanno creduto, hanno lottato, si sono impegnati in queste ultime settimane dietro ad un obiettivo che penso si porteranno dietro tutta la vita, molto di più che qualunque altra situazione stiano vivendo. E’ così, i ricordi sportivi di questa età sono per sempre, tutti gli altri diventano effimeri, poi fumosi, e poi totalmente inutili e confusi dopo dieci anni…

Io ancora mi ricordo tutto delle gare ai Giochi della gioventù, metro dopo metro e cm dopo cm, mentre chi si ricorda delle interrogazioni e dei voti? …solo quello finale, e certamente vale meno come ricordo.

Il pathos dell’attesa cresce con i minuti, sarebbe incredibile…e la conferma ufficiale è alle 20.00, e credetemi, a casa brindo con due bicchieri di rosso mentre mando il messaggio ai ragazzi che esultano.

Anna commenta “siamo una grande squadra”, e devo dire che è vero!!!


Report dell’allenatrice Marina Pauli

Il 5 maggio siamo a Milano , al Rockspot, per l’ultima gara della stagione, quella che potrebbe servire ad alcuni ragazzi per cercare di conquistare un posto per i Campionati Italiani Assoluti che si terranno ad Arco a fine mese.

Angelica, determinata come al solito riesce a migliorare il suo personale che non è sufficiente per entrare negli ottavi di finale, concluderà 12^ oggi, ma 10^ nella classifica generale: ottimo risultato per lei che è entrata in squadra solo a gennaio..

E’ la volta di Gabbo, che solo un mese fa mi prendeva in giro salendo la via di velocità.. a rallentatore!! Passa agli ottavi, poi ai quarti ed infine in semifinale. sempre con il sorriso sdentato ma concentrato: si classificherà 4° con tempi sempre sotto i 10”, e 5° in classifica generale qualificandosi per Arco!!

Nelle U12 abbiamo il risultato più bello e più atteso: argento per Margherita Giudici, dopo una stagione un po’ difficile riesce a chiuderla oggi in bellezza piazzandosi 13^ in classifica generale!

margherita Giudici seconda

Margherita Giudici seconda

Doris conclude la sua gara in 21^ posizione e Giulia è 22^. Mentre entrano in finale, ma non passano gli ottavi, Frida ( 11^ sia in classifica speed che in generale ) e Alice ( 9^) che grazie al podio conquistato a Brescia è qualificata!!

Unico U12 maschietto rimasto, Giosuè è veramente super: migliora il suo personale, accede agli ottavi e si classifica 14°, concludendo 19°.

WhatsApp Image 2019-05-13 at 19.48.53

Nella categoria U14 gli scontri diretti iniziano con i quarti, le ragazze sono tutte fuori, Margherita , per la seconda volta è 9^ ( ma 12^ generale), Aurora 14^, Melissa 20^ e Matilde 26^. Idem Isacco, 12° e 11° in classifica generale.

Ora è tempo di rifinire il lavoro fatto durante l’anno per far si che Alice e Gabbo possano divertirsi ad Arco!

WhatsApp Image 2019-05-13 at 19.48.54(3)