Profondo

Blu

Di Emanuele Citterio

profondo_blu

C’è un’attività che esige conoscenze e tecniche alpini­stiche e sapienza speleologica. Praticata da pochi, anzi pochissimi, e riconosciuta ancora meno. E’ con molto piacere che Stile Alpino ospita in questo numero due bellissimi articoli e delle magnifiche foto. E non veniteci più a dire che “è ancora presto per per andare a far ghiaccio”

Venerdì sera.

Elena di ritorno dal lavoro prima ancora di salutar­mi, mi sussurra:

‘le previsioni meteo di domani a Saint Moritz par­lano di cielo sereno e temperature parecchio bas­se…’

ed io aggiungo: ‘va beh ma si sbagliano sempre…. che temperature danno?’

E lei sommessamente risponde: ‘meno ventitre la minima. Meno dodici la massima….vedi tu se e’ il caso…’

Ma, io direi che il gruppo ormai si è organizzato, il puntello è stato stabilito e le temperature basse aiutano nell’attività, mal che vada ci si copre un po’ di più…

Ed è così che il mattino successivo intorno ad un’ora indescrivibile ci si trova al Bione supercari­chi di attrezzature ed adrenalina. Il furgone e’ pieno come un bignè farcito e gli animi sono al massimo ( continua…)