DSC_0246

Dovevo prima o poi inaugurarlo questo blog. Qual’è, se non, il miglior modo del raccontare di un viaggio, un’esperienza, un’avventura, un bagaglio di emozioni.

Ho avuto l’onore di entrare in questo gruppo a metà ottobre circa; già ai primi di novembre, assieme Luchino, volevamo partire, esplorare un posto nuovo. Scalare, conoscere, osservare.

Destinazione Liming, Cina. Un posto scoperto, dal punto di vista dell’arrampicata, non da molti anni; arenaria rossa, arrampicata in fessure perfette, come quell’America che sin da piccolo vedi in video e riviste… Dovevamo andare!

DSC_0558

Il 18 novembre siamo partiti e il 20 eravamo con il naso all’insù, sotto quelle pareti rosse. Eravamo in un villaggio abitato da gente semplice, sempre sorridente e… amante del peperoncino.

GOPR1330

L’idea iniziale era di andare, scalare e cercare di aprire qualche via, ma purtroppo, arrivati sotto i muri, ci siamo accorti che le fessure non arrivavano mai, o quasi mai, fino in cima alle pareti ed erano molto molto sporche. Abbiamo aperto e risistemato solo alcuni tiri: due completamente nuovi e due progetti da liberare, sistemati puliti e scalati in libera.

 

GOPR3671

DSC_2421

In queste giornate spese ininterrottamente a scalare, incastrare le dita, le mani, i pugni, i piedi, il corpo, abbiamo anche festeggiato i nostri compleanni: Luchino il 25.11 ed io il 29. Due feste esagerate, semplici, ma esagerate. Il mio regalo per lui è stato il mangiare un peperoncino a cena, e il suo per me idem. Anche la torta era la stessa; un frutto gigante chiamato pomelo, una specie di pompelmo ma grande quanto una testa. Apparentemente nulla, ma l’unicità del luogo, della gente che ti accerchiava e delle emozioni che si vivevano, hanno reso due compleanni unici. Molto più belli e pieni di quei diciottesimi che si vedono nei film americani dove il regalo è una macchina e le persone invitate sono più di cento all’interno di un castello.

IMG_9576

È stata un esperienza unica, vissuta con un amico con cui mi trovo bene ad andare in montagna, ma anche a percorrere un viaggio di ritorno di 60 ore poichè le coincidenze erano pessime. Gente con la quale se non sai ridere, scherzare e trovare affinità umane comuni, il ricordo del viaggio si porterebbe dentro anche molti momenti negativi.

Liming 18.11 – 7.12